BASE PROGETTI PER L'ARTE

OLAF NICOLAI

BLONDES

Inaugurazione: sabato 18 ottobre, dalle ore 21
Fino al 10 dicembre 2003

Regione Toscana – tra art rete regionale arte contemporanea

BASE / PROGETTI PER L’ARTE presenta la mostra “Blondes” di Olaf Nicolai appositamente concepita per l’occasione.
La mostra è costituita da 40/50 ritratti fotografici, posti nello spazio su di un unica linea, di persone bionde. Queste immagini sono il frutto di una piccola storia molto particolare iniziata a Tilburn (Olanda) all’inizio di questo settembre. In questo paese è stato predisposto un parrucchiere da cui, chi lo desiderasse, poteva farsi tingere i capelli di giallo assolutamente gratis. Successivamente, le fotografie degli attimi del “prima” e del “dopo” di tale intervento su queste persone verranno esposte contemporaneamente in uno spazio di Amsterdam e a Firenze e raccolte in un libro. Il gioco degli stereotipi su cui si basa e che sono contenuti nel lavoro di Tilburn (il produrre o lo scegliere di essere biondo, e i doppi ritratti che evidenziano in modo diretto il passaggio dall’aspetto originario alla “nuova identità”) continuerà parallelamente a Firenze (dove avremo solo il risultato, e non il processo, di questo esperimento, ovvero i “Blondes”) creando una connessione tra le due città.

(altro…)

Volere e poi ottenere i capelli biondi, da parte degli adolescenti, è un segno distintivo ed un segnale molto forte nella comunicazione con l’altro all’interno della società. Il modello di bellezza o il marchio di unicità e distinzione che aleggia attorno all’individuo biondo (o all’avere i capelli gialli) in questo caso non è solo un ideale o una condizione naturale, ma un prodotto-immagine confezionato appositamente nella città Olandese per essere diffuso e presentato, come “manifestazione d’essere” che può essere adottata, su richiesta, nella città di Firenze.

Ciò che è immediatamente evidente, alla vista della successione di foto nello spazio di BASE, non sarà la personale presenza del singolo adolescente, ma una “catalogazione moltiplicatoria” di teste bionde. Tale particolarità fisica uniformata nel modello rappresentativo permette una riflessione sulla serializzazione della manifestazione del singolo all’interno della società oggi; nonché il ricordarci il desiderio utopico di una società felice ed ugualitaria che ha attratto e spaventato l’immaginario collettivo, negli ultimi quarant’anni, condizionando anche molte delle ricerche e dei progetti scientifici.

Olaf Nicolai, (1962, Berlino) uno dei più interessanti esponenti della attuale scena artistica tedesca, da più d’un decennio ha partecipato alle maggiori manifestazioni internazionali tra le quali ricordiamo Documenta X di Kassel (1997) e la 49a Biennale di Venezia (2001).